22 CONFETTURA DI AMARENE in pentola a pressione




-amarene
-zucchero
-1 bustina di fruttapec 1:1(se volete potete non usarla,al suo posto un limone e tempo per addensarsi)
-acqua qb

mondate le amarene,non vi preoccupate per la quantità,con questa ricetta va bene qualsiasi peso abbiate!
togliete piccioli e noccioli (conservate i noccioli per fare dei cuscini ^_^)
ora mettete le amarene pulite nella pentola a pressione e coprite a filo con acqua
chiudere,dal fischio:15 minuti a fiamma bassa

aprire e togliere le amarene
pesarle e preparate pari peso di zucchero
togliere metà liquido dalla pap
reinserire le amarene nel liquido rimasto
frullarle con il minipimer
inserire lo zucchero e a fiamma media mescolate continuamente per 15 minuti circa
aggiungete la bustina di fruttapec(intera se avete 2/3 di pentola piena),dopo cinque minuti invasare la confettura
(se fosse troppo liquida aspettate fino a consistenza desiderata)
tenete i barattoli capovolti,quando sono tiepidi capovolgerli a testa in su,si creerà il sottovuoto tanto da sentire il click del coperchio!

i barattoli io li sterilizzo così dopo averli lavati in lavastoviglie

Stampa il post

22 commenti:

Tomaso ha detto...

Solo guardare viene voglia di provare a gustare queste marmellate fatte in pentola a pressione.
Cara Luby i tuoi post sono sempre invitanti a provare questi tuoi prodotti fatti con il cuore.
Buona giornata cara amica.
Tomaso

ricetteveg.com ha detto...

Ciao Luby, bellissima la tua marmellata! Io avevo un quintale di ciliegie, ma le ho finite tutte pian pianino quindi.. mi tocca tornar sull'albero per fare la marmellata eheh a patto di non finirle tutte di nuovo :)

Posso fare l'antipatica? Perché hai deciso di usare il Fruttapec? La frutta riesce da sola ad arrivare alla consistenza di composta, con un paio di trucchetti, senza l'utilizzo di prodotti di sintesi (tra l'altro il fruttapec non è pectina pura, ma un miscuglio di vari ingredienti).

Se ti fa piacere ti lascio una ricetta casalinga per fare un buon gelificante naturale :)
Ti bastano: 1 mela BIO (solo la buccia, i semi,e il torsolo), 1 limone BIO (polpa e succo), 5/7 chicchi d'uva (facoltativi)

Metti in un pentolino le parti di frutta da utilizzare, tagliuzzate.
Fai cuocere circa 10 minuti a fuoco dolcissimo affinché il succo di limone è del tutto assorbito: il tutto sarà più morbido.
Passa il composto al setaccio: così ottieni solo la polpa ed elimini i residui dei pezzi di frutta.
Puoi utilizzarlo direttamente oppure puoi invasare e sterilizzare per un quarto d'ora, dopodichè ribalti i barattoli e fai sottovuoto...
Così hai 40gr di pectina casalinga :) Puoi usarne 2 cucchiaini per ogni kg di frutta, poi varia a seconda del frutto... ma è facile azzeccarci :) Quando apri vasetto lo tieni in frigo et voilà, niente più Fruttapec :*

baci, nico

Lo ha detto...

ma che bella....mai fatta con la pentola a pressione...però mi ispira....ci fosse un albero da rapinare :)
p.s. ad onore del vero c'era l'albero di ciliege...rapinato...ma pure mangiato tutto....non in una volta però ;)

edvige ha detto...

le ciliege è il frutto in assoluto per marito maggiolino ma io adoro le amarene. Ho sempre tentato di acquistarle ma si vede che Trieste è una piazza che in queste cose non si trova mai un accidente.... a meno che non vai in quei botteghini particolari dove hanno tutto e ti procurano anche ma paghi a peso d'oro...mi hai fatto venire una voglia e quindi meglio di niente acquisterò la marmellata pronta che qui in Austria sono maestri nel farla ovviamente senza zucchero aggiunto.
Ciaooo sei sempre una sopresa un abbraccio

luby ha detto...

Tomaso* grazie :)
Serviti pure !

Ricetteveg-nico*
tesoro prendo nota,
Uso la pectina perchè non avevo il tuo metodo :)
A me occorre tanto ridurre i tempi, e la pectina lo fa.
Proveró il tuo metodo certo che si!
Kisssss

Cesca*QB ha detto...

Super slurp! Io ieri ho fatto quella di ciliegie. Ho sì usato la pentola a pressione perchè è la pentola più spessa che ho ma non l'ho usata con le pressione :D quindi ci ho messo un pochetto in più ;)
Niente Fruttapec perchè cerco di evitare il destrosio ho usato il limone ^_^
per la conservazione non me ne faccio un problema perchè tra me, Uomo Alfa e i miei genitori non resta mai nulla ;)))))

luby ha detto...

Lo* uso la pap solo per dimezzare i tempi, tutto qua ;)
Quanto a rapinare... Io son fortunata :)
Mio suocero ne ha tre di alberi :)))))

Edvige* ormai le vendono care ovunque!!!
Ripeto, son fortunatissima io!!!!

Cesca*ricordi?
Io sono quella sempre di corsa :)
Quindi pap e pectina fanno accoppiata per la velocità,
Ovvio che omettere la pectina è la scelta migliore :D

Nadir ha detto...

Che buona che deve essere!
In giardino abbiamo un alberello di ciliegie, ma è ancora giovane e i fiori non hanno legato, speriamo l'anno prossimo... però adesso che ci penso dove lavoro c'è un albero pieno di una varietà di ciliegie che quà chiamano "marinelle" mi sà che farò razzia questo fine settimana :)

Günther ha detto...

hai già le amarene io le aspetto ancora...., ricetta metto da parte per quando le trovo

Lady Boheme ha detto...

Che bontà!!!! Una fantastica idea!!!! Baci e felice serata

luby ha detto...

Nadir* lasciarle sull albero è un delitto!
Corri di corsa a razziare l albero allora!!!
:)

Gunther* merita farla , una dolce coccola mattutina !
Gnam!

Ladyboheme* Una ricetta express per donne e uomini sempre in corsa, come hanno ben suggerito se si ha tempo non mettete la pectina, ma lasciate addensare da sola , con la semplice cottura.
Un abbraccio

Felicia ha detto...

Gustosissima!!!!!!! sta arrivando il periodo delle marmellate, tra poco dovrò mettermi all'opera :-)
Hai conservato noccioli e piccioli... ogni anno raccolgo i noccioli, li faccio bollire, li pulisco bene e li faccio asciugare. Poi li trasformo in cuscino..... Pensa vado sempre a dormire con il cuscinetto di noccioli :-P

luby ha detto...

felicia* certo che si ^_^ !
ci si fanno anche dei piccoli cuscini da regalare a natale ;)
l'ho aggiunto il suggerimento nel post!

Barbara ha detto...

....io da quando ho scoperto il terrificante segreto delle ciliege & Co, non ce la faccio più a mangiarle.....(pianto disperato) .....hanno al loro innterno una larva fin dall'origine (ripianto disperatissimo) e questa cosa mi fa troppo schifo :(

luby ha detto...

barbara*ora non so dirti niente su questa faccenda della larva O.o ...
io essendo allergiche alle fragole non posso rinunciare anche alle ciliegie!
impazzirei tra tutte le intolleranze che ho!
quindi se fosse,farei finta di niente,giuro, toglietemi tutto ma non la frutta!!!!!!!!
ma comunque mi informo perbenino...
non vorrei fosse leggenda metropolitana....

luby ha detto...

barbara...ma non è che parli della mosca delle ciliegie?
cioè,quella è una larva infestante,non è che tutte le ciliegie ce l'hanno è!
è come la mosca delle olive...che fai poi non tocchi neanche più quelle?
alle perse perdi tempo ad aprirle,controlli e poi...te la pappi se sono perfette ^_^

Felicia ha detto...

Dopo che ho scritto il commento mi sono resa conto che era una domanda proprio sciocca...... era ovvio, la mitica Luby non poteva scartare quel bene prezioso.......... Sei stupenda :-P

luby ha detto...

Felicia* ma quale domanda sciocca!!!!
Grazie a te mi hai ricordato di metterlo come appunto per chi passerà di qui :)
Sei tu quella stupenda, sei veg ;)

TheSweetColours ha detto...

Non amo le confetture e manco le marmellate! Ahah

luby ha detto...

Thesweetcolours*confessa!
Tu vivi di aria fritta!
Non mangi niente!
:D

Barbara ha detto...

no no, non è la mosca.
dammi qualche giorno che ti recupero i link e te li posto.
baciotto :)

luby ha detto...

barbara*resto in attesa :)
ma di sicuro continuerò a mangiarle,per me sono una droga ^_^

Related Posts with Thumbnails